21:54
29°
25°

Percorrete la Strada Nazionale 7 del Madagascar

La Strada Nazionale 7 che attraversa il centro del Madagascar da Antananarivo a Tulear offre un vero e proprio festival di colori e di scenari. Il verde tenero delle risaie cosi come quello più profondo delle foreste primarie, l’ocra dai colori di “fuoco” del massiccio dell’Isalo e il blu turchese delle lagune. Terme, sculture in legno, vigneti e parco nazionale sono alcune delle ricchezze che troverete nel vostro viaggio percorrendo questa strada mitica.

Città alta di Fianarantsoa e i vigneti

Consacrate del tempo per passeggiare nella città di Fianarantsoa che si stende su molte colline. Il suo gioiello è la sua città alta, vecchio quartiere storico, unico insieme architettonico dal carattere uniforme conservato perfettamente. La scoperta degli artigiani cosi come dei villaggi nei dintorni è un vero piacere. Se siete amanti di vino, la regione dispone di vigneti di qualità dove potrete assaggiare vini e liquori del monastero di Maromby per esempio. A una ventina di kilometri da Fianarantsoa, consacrate del tempo per fare questa deviazione e scoprire una bella piantagione di the che ha il vantaggio di raffigurare tutti i segreti della cultura e della trasformazione del famoso the di Sahambavy.

Enregistrer

Enregistrer

Ambositra e il paese Zafimaniry

Ambrositra è conosciuta in Madagascar per le sue sculture in legno. Una pista detta “degli aranci” attraversa un villaggio dove 150 famiglie confezionano oggetti di legno grazie lavori “manuali” e vi porta in mezzo a risaie a terrazza (170 terrazzamenti) fino a delle piantagioni di arance.
Ambositra è la porta di accesso al montuoso paese Zafimaniry ricco di villaggi le cui abitazioni sono fatte di legno senza sostegni né calcinacci, provenienti esclusivamente dalla tecnica del legno Zafimaniry. Queste costruzioni cosi come le loro sculture sono state iscritte nel partimonio culturale mondiale dell’UNESCO.
Potrete inziare dei trek da due giorni a una settimana per immergervi in questa regione particolarmente preservata, alloggiando dagli abitanti.

Enregistrer

Enregistrer

Antsirabe e i suoi dintorni

Durante il vostro circuito turistico, si consiglia di fare un soggiorno a Antsirabe, una piacevole città termale, e in particolare di incontrare degli artigiani abili e numerosi: tessitrici, gioiellieri e lapidari, scultori di oggetti in corno di zebù, ricamatrici…
La regione di Antsirabe è di origine vulcanica. Tra le attrazioni più belle, quel che resta dei vulcani spenti ha permesso la creazione dei laghi al centro di paesaggi rurali che possono essere scoperti a piedi o in VTT. Alcuni, come il lago Tritriva, sono davvero impressionanti e possiamo ammirare dei paesaggi che sembrano irreali.
Infine, concludete con il massiccio del monte Ibity. La sua fauna e la sua flora ma anche i punti di vista grandiosi che offre in un mosaico di risaie e culture di ortaggi svariati, meritano di consacrargli una giornata.

Enregistrer

Enregistrer

Il Parco Nazionale di Ranomafana

Si tratta di una stazione termale che si trova vicino a una delle foreste più dense del Madagascar. “Ranomafan” significa “acqua calda” in malgascio. Questa immensa foresta sempervirente (sempre verde) umida, tipica del litorale Est, ricopre un rilievo granitico che culmina a 1400 m. Le piste proposte durano 2h a molti giorni in bivacco alla scoperta di una fauna e una flora abbondante. E’ impossibile non ammirare in permanenza un lemure o un orchidea, un uccello o una palma…
La biodiversità è talmente immensa che degli scientifici dispongono di una base in mezzo al parco dove non smettono di scoprire nuove specie nel cuore della foresta di una bellezza eccezionale.

Enregistrer

Enregistrer

Il massiccio dell’Isalo

Il massiccio dell’Isalo è semplicemente fantastico ! Vi serviranno alcuni giorni per scoprire le 5 principali piste del parco. Dei percorsi si intrufolano tra stretti canyon per risalire il percorso dei torrenti fino alle cascate.
Dei sentieri circondano dei blocchi di roccia stratificati multicolori attraverso belle foreste di tapia fino a una piscina naturale, Eden dalle acque translucide circondate dalle sue palme e piante grasse. Altre piste recenti permettono la scoperta di una bella la vegetazione rupestre (che cresce in un ambiente roccioso) popolata da lemuri e le fonti d’acqua e le grotte che accolgono le tombe Bara.
Ci scoprirete anche la famosa “finestra dell’Isalo” dove assistere al tramonto del sole quando tutto il massiccio si infiamma è tradizione.

Enregistrer

Enregistrer

Lo strada "arcobaleno"

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial