11:12
29°
29°

Informazioni pratiche : prima che partivate

Preparate il vostro viaggio in Madagascar in tutta serenità. Ritrovate qui tutte le notizie pratiche per determinare quale è la migliore periodo per partire in Madagascar, quale sarà lo spostamento orario dal vostro luogo di partenza, quali vaccini sono a prevedere, o ancora che mirò vi sarà chiesto per entrare sul territorio.

Visto d’ingresso e di soggiorno in Madagascar

Il visto d’ingresso unico e di soggiorno in Madagascar è rilasciato dalle rappresentazioni diplomatiche e consolari o dall’aeroporto di sbarco. Il diritto di soggiorno è di 80 000 Ar, circa 23 €) per un soggiorno inferiore o uguale a 1 mese, 100 000 Ar (29 €) introduco 1 e 2 mesi, 140 000 Ar (40 €) introduco 2 e 3 mesi, e di 150 000 Ar (43 €) di 3 mesi fino a 3 anni.

Che tipo di clima in Madagascar?

Il clima in Madagascar è molto variato secondo le regioni. Le Alte Terre si un clima dolce, l’ovest è caldo e secco, la costa È piovosa, il Nord è caldo ed umido, ed il Sud semi arido. La stagione secca va di aprile ad ottobre, e l’estate, stagione delle piogge, di novembre a marzo. L’ideale è di partire tra settembre ed ottobre o di aprile a giugno.

Fuso orario

Madagascar è localizzato a GMT +3. L’isola ha un jetlag di +1h dell’Africa meridionale dunque, di +1h in estate e +2h in inverno dell’Europa dell’ovest, di +1h della Riunione e dell’Isola Maurizio, di -4h della Tailandia, e di -5h di Singapore e Honk Kong.

Quali vaccini per il Madagascar?

Nessuna vaccinazione è esatta dal Madagascar dei suoi turisti, salvo se sono transitati da una zona infetta. La profilassi Antimalarica ed un’iniezione di gammaglobulina contro l’epatite sono raccomandate, così come le prevenzioni contro il colera e la febbre gialla. Concernente le epidemie che possono sopraggiungere nel mondo, le autorità sanitarie malgasce sono tanto reattive ed informate che gli altri stati. Infine, se transitate fate o un scalo di meno di 12 ore ad Addis-Abeba, una nota che emana della Direzione della Vigilia Sanitaria della Sorveglianza Epidemiologica stipula che non c’è rischio per il passeggero di contrarre la febbre gialla, dunque non è necessario farsi vaccinare per entrare in Madagascar.