21:06
29°
27°

Da arcipelaghi a foreste : le piste nord del Madagascar

Le piste nord del Madagascar accontenteranno colo che non sanno scegliere tra i fascini del mare e l’attrazione delle foreste. Da Nosy Be alla baia di Diego Suarez, passando per il massiccio dell’Ankarana, è la confrontazione del grande blu e del grande verde.

Nosy Be e i suoi arcipelaghi

Nosy Be è una delle isole più belle del nord del Madagascar. Voglia di una pista “natura” alla scoperta della fauna del Madagascar ? Nosy Be riserva molte sorprese nelle sue terre interne: laghi volcanici, sentieri di trek, spot di arrampicata… Non mancate la penisola di Lokobe: questa foresta primaria permette di osservare molti lemuri, camaleonti, uccelli e rettili tra i quali dei boa impressionanti. Potrete arrivarci in canoa con il piacere di pagaiare in compagnia dei pescatori. Anche delle cascate e alberi sacri hanno dei siti da ammirare, ma l’immancabile è il tramonto del sole che si puo’ osservare in alto del Monte Passot. Vicino all’isola, imbarcate alla scoperta di Nosy Sakatia o Nosy Komba, isole atipiche che hanno ciascuna il proprio fascino. In programma: pesca, esplorazione di mangrovie oppure visite di distillerie di ylang ylang.

All’inizio di Nosy Be, imbarcate per delle crociere e circuiti a destinazione di arcipelaghi composti da piccole isole davvero paradisiache oppure della parte della costa Ovest malgascia che è ricca di terre che raggruppa molti villaggi di pescatori tradizionali. Navigare tra decine di canoe a vela è un piacere incomparabile ! Amatori di pesca, di snorkelling oppure di paesaggi marini ? L’arcipelago dei Mitsio al Nord o quello dei Radama al Sud saranno le vostre principali destinazioni !

Enregistrer

Area d’Andrafiamena-Andavakoera

Nel proseguimento della vostra pista nord del Madagascar, ad Est della Strada Nazionale 6 che conduce fino a Diego Suarez, scoprite l’Area Protetta d’Andrafiamena-Andavakoera che completa idealmente quella del Parco Nazionale dei Tsingy dell’Ankarana. 30 000 ha di foreste ospitano una specie molto rara di lemuri, il black lemur o propiteco di Perrier che si rifugia in questa zona della montagna. 6 altre speci di lemuri e di rari anfibi fanno parte anche loro delle ricchezze naturali di questi luoghi. Risalendo verso Diego Suarez, una fermata sul sito dei “Tsingy rossi” è consigliata anche solo per ammirare qualche spettacolare aspetto di queste strane forme dai colori rossi ! Tenete conto di una pista di 6 ore per raggiungere l’Ankarana e incominciare questa avventura.

Enregistrer

La baia di Diego Suarez e i suoi dintorni

Diego Suarez è la seconda baia più bella al mondo e dispone delle spiagge più belle del Madagascar, tra le quali quella di Ramena, punto di partenza di gite marine verso il mare di smeraldo e i suoi isolotti incantanti. Per i più sportivi, potrete accedere alla baia di Sakalava: luogo importante di pratica del kitesurf e del windsurf.
Alle porte di Diego Suarez, il Parco Nazionale della montagna di Ambre è costituita da una densissima foresta pluviale dove felci e orchidee abbondano.

Ambanja e la valle del Sambirano

Continuate il vostro circuito “arcipelaghi e foreste del Madagascar” con la scoperta della costa Ovest del Madagascar. La piccola penisola d’Ankify e il suo imbarcadero vi sorprenderà con le sue splendide spiagge annidate tra dei sorprendenti caos di roccie volcaniche. Questa parte della costa Ovest vede fiorire, in particolare nella valle del fiume Sambirano, delle piantagioni di cacao, caffè, spezie (vaniglia, pepe, baia rosa…) e piante di profumi (ylang ylang, vetiver, patchouli…) che accontenteranno gli odorati raffinati. Un vero “turismo culturale” ci si sviluppa all’incontro dei paesani che hanno costruito delle strutture di accoglienza che garantiscono una vera e propria immersione nelle zone rurali. E’ l’ideale se volete comprendere le realità quotidiane della maggior parte della popolazione malgascia e scoprire le usanze e le tradizioni della nostra accogliente popolazione.

Massiccio dell’Ankarana

Questa pista al Nord del Madagascar vi permetterà di scoprire le Tsingy dell’Ankarana e la sua biodiversità eccezionale.
Le Tsingy dell’Ankarana sono percorsi da un’immensa rete di fiumi sotterranei che hanno creato delle vere e proprie cattedrali naturali dove vivono colonie di pipistrelli. Questo massiccio insolito non si riassume a un semplice mondo minerale: la flora e la fauna che ci abita sono i più attiranti del Madagascar. Batraciani e rettili, uccelli e lemuri sono innumerevoli e moltii facili da osservare.
La scoperta dei Tsingy dell’Ankara è uno dei ricordi più immortali che si puo’ portare dal Madagascar.

Escursioni da arcipelaghi a foreste

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial