fleuve région SAVA Madagascar
15:57
29°
26°

SAVA, culla di una vegetazione eccezionale

La regiona di SAVA, è la capitale mondiale della vaniglia. E’ composta da quattro città principali: Sambava (la principale), Antalaha, Vohemar e Andapa. La regione che si estende per circa 25 000 km² offre una moltitudine di paesaggi ancora inalterati dal turismo di massa. Vero e proprio polmone verde del Madagascar, delizierà gli amanti della terra naturale e pacifica perché raggruppa quasi tutta la totalità delle foreste primitive dell’isola, ma anche numerose piantagioni (palma da cocco, risaie, frutteti, etc.)

SAVA

Il triangolo verde

La SAVA è una regione del nord est del Madagascar. La regione stessa contiene il 70% della foresta primitiva dell’isola. E’ ugualmente riconosciuta come capitale della vaniglia, di cui assicura circa il 2/3 della produzione mondiale. Ma la regione coltiva anche noci di cocco o spezie, proponendo così delle visite culturali interessanti. La regione è composta da 4 grandi città principali: Sambava, Antalaha, Vohemar e Andapa, ciascuna di loro con le sue caratteristiche. Zona costiera dove soffia l’aliseo, è una regiona piuttosto umida ma con quasi sempre sole (tra agosto e dicembre e da marzo a metà maggio).
Peraltro la regione di SAVA è ancora inalterata dal turismo di massa. Essa resta autentica e offre delle vere immersioni in mezzo alla natura. Gli amanti della natura non saranno delusi.

S per Sambava

All’incrocio tra le strade di SAVA, Sambava, che significa “là dove i fiumi sfociano nel mare dopo essersi congiunti”, è scavata dalla foce dei tre fiumi. E’ la città principale della regione perché si situa nel cuore del triangolo verde, tra le tre città: Antalaha a sud, Vohemar a nord e Andapa a ovest. L’80% della popolazione vive di agricoltura, non è soprendente dato che questa regione la terra è molto fertile. Vaniglia, garofano, caffé, litchi, mango, ananas, avocado, una vera e propria mostra di colori e profumi. Sambava offre diversi alloggi e fornitori per l’escursioni in modo da andare ad esplorare i dintorni. Gli escursionisti apprezzeranno inoltre la bellezza delle spiagge di Sambava dove molte palme da cocco costellano la spiaggia.

A per Antalaha

La seconda città della regione di Sava, Antalaha è un antico villaggio di pescatori dove le costruzioni di dau e le macchine per tagliare le pietre semi preziose ne fanno una destinazione unica. Gli amanti dei trekkings e delle escursioni apprezzeranno le strette valli del fiume Ankavanana per dedicarsi alla camminata sportiva. Ma Antalaha è anche un’immersione nella natura e la porta d’ingresso per il Parco Nazionale di Masoala, formato da un parco di 230 000 ettari e da tre parchi marini. Vero e proprio santuario biologico, potrete anche trovarci una fauna e flora ricca e varia.

Quali sono le attività proposte?

Grazie alla sua ricchezza naturale, la regione di SAVA offre numerosi circuiti di trekking o escursioni, ma anche l’accesso ai differenti parchi nazionali della regione: Marojejy e Masoala. Per gli amanti della velocità, potrete ugualmente fare un escursione in mountain bike o col quad attraverso le piantagioni delle palme da cocco de la costa di SAVA. Una vasta vegetazione vi aspetta, dove i frutteti di giaca e di mango, le risaie, le orchidee e gli alberi di banana colorano lo scenario così particolare della regione.

V per Vohemar

Antica città islamica, è stata fondata da successive ondate di immigrati arabi, creando un legame tra Africa e Asia. Cela un altro fascino perchè risiede molto più al nord rispetto alle città vicine, essa attrae per la sua produzione di pietre preziose e semi preziose. La sua ricchezza deriva anche dalle vendita di zebù. Possiede un porto locale che vi permetterà di fare un’ escursione in mare per pescare. Per gli amanti della natura, essi potranno visitare il lago sacro d’Andranotsara che dista qualche chilometro a sud della città.

A per Andapa

La città d’Andapa significa “al palazzo” e ci riporta nel passato ai tempi del re Radama. Piccola città nascosta in una conca fertile, è sovrastata dal massiccio del Marojejy e dell’Anjanaharibe, dove si contano migliaia di ettari di risaie. Gli amanti del trekking non saranno da meno, le belle strade di montagna permettono di scoprire la foresta e i paesaggi che la regione offre. Gli affettuosi abitanti sono il riflesso di questa serenità soprendente che possiamo percepire. Vera e propria oasi di pace, scoperte e contemplazioni sono le parole d’ordine della vostra permanenza a Andapa.

Ufficio Regionale del Turismo di Sava
Kiosque artisanale chez Mimi Hôtel Analamandrorofo
208
Sambava
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial